Blog
media

Gli antibiotici servono per curare l'influenza?

10/11/2019

Rispondiamo subito a questa domanda con un secco “No!”.

L’influenza, così come il raffreddore, è causata da un virus e gli antibiotici sono del tutto inutili nella lotta contro i virus, in quanto essi sono un gruppo di composti in grado di impedire e combattere lo sviluppo dei batteri. Quando sono ad ampio spettro, sono indicati per le infezioni nelle quali non si conosce l’identità dei batteri responsabili e/o che possono essere provocate da molti batteri diversi. Vengono quindi prescritti, in genere, per curare disturbi quali:

  • infezioni delle vie urinarie e dei reni;
  • tosse persistente, tosse in pazienti affetti da problemi alle vie aeree, febbre alta;
  • infezioni della pelle;
  • meningite.

Ma torniamo all’influenza.

L’influenza è una malattia si trasmette per via aerea. Il contagio spesso avviene  quando ci troviamo in posti chiusi e particolarmente affollati a contatto con persone che l’hanno già contratta. Colpisce in genere le vie aeree (naso, gola e polmoni) e si presenta con sintomi come febbre alta, tosse, mal di gola, raffreddore e congestione nasale, mal di testa, dolori muscolari e spossatezza. Solitamente persiste dai 3 ai 10 giorni e un adulto può trasmettere il virus da tre a sette giorni dopo l’inizio della malattia, i bambini possono essere contagiosi più a lungo.

Rimedi

Bere molti liquidi, soprattutto se l’influenza si presenta con febbre alta e eccessiva sudorazione, per evitare di incorrere in disidratazione, che favorisce la debilitazione e riduce la capacità dell'organismo di combattere i microrganismi patogeni. Areare periodicamente la casa sia per migliorare la qualità dell’aria che si respira, sia per abbassare la concentrazione dei virus stessi, stando attenti ovviamente a non prendere freddo.

FANS (Farmaci Anti-infiammatori Non Steroidei) e altri antipiretici sono farmaci molto efficaci e sicuri: proprio per questo possono essere acquistati senza ricetta medica, se ne consiglia l’assunzione a stomaco pieno o insieme a un gastroprotettore nei casi di ipersensibilità gastrica. Ne sono un esempio l’ibuprofene (presente nel Moment) e il paracetamolo (Tachipirina ed Efferlagan).

I farmaci antivirali vanno assunti entro due giorni dalla manifestazione dei primi sintomi per essere efficaci. Questi farmaci prevengono la diffusione del virus dell'influenza nell'organismo e così contribuiscono ad alleviare o prevenire i sintomi dell'infezione causata dal virus dell'influenza. Ricordiamo che per gli antivirali è necessaria la prescrizione medica seguendo strettamente le indicazioni del medico curante per quanto concerne posologia e modalità di assunzione pena la riduzione dell’assorbimento del farmaco e la relativa compromissione del trattamento. In questi casi la cura risulta addirittura dannosa in quanto stimola la farmaco-resistenza.

Se hai curiosità riguardanti l’argomento, contattaci, il team della Farmacia Carini è sempre a tua disposizione.

Lascia un commento

Gli indirizzi E-Mail non saranno pubblicati. I campi richiesti sono contrassegnati con *