Blog
media

Perché usare la protezione solare anche in primavera

15/04/2022

Sì, anche se il sole di primavera non scotta come quello d’estate, serve la protezione solare. A prescindere dalla stagione, dovrebbe essere sempre a portata di mano e diventare una buona abitudine, da aggiungere alla propria beauty routine.

L’intensità dei raggi solari, durante la primavera, è uguale a quella d’estate e la pelle non è affatto preparata.

Le radiazioni ultraviolette che raggiungono la superficie terrestre sono per il 95% raggi UVA e per il 5% UVB, e la loro principale differenza, quindi, sta nella diversa capacità di penetrazione della cute.

Le radiazioni più pericolose, gli UVA, sono presenti tutto l’anno, anche quando il cielo è nuvoloso. Gli UVA riescono ad infiltrarsi anche tra le nubi. È importante quindi applicare in questo periodo prodotti che contengono una protezione medio-alta (spf 25-30).

La primavera è la stagione in cui si trascorre maggior tempo all’aperto, che sia per un pranzo, una passeggiata, o anche per lo sport out door, è sempre bene proteggere la propria pelle dall’azione dannosa dei raggi solari. Il sole rappresenta infatti un fattore di rischio importante, in particolare per lo sviluppo del melanoma un tumore della pelle molto pericoloso. Inoltre, gli UVA, sono tra i principali responsabili del processo di fotoinvecchiamento , intolleranze solari (pruriti, dermatiti, rossori), pigmentazioni anomale (macchie solari).

Come scegliere la protezione solare?

Il fattore di protezione solare (SPF) dovrebbe preferibilmente essere compreso tra 30 e 50+, indici di una protezione alta e molto alta.

L’SPF va scelto secondo il proprio fototipo di pelle:

  • si deve ricorrere a un fattore molto elevato (50+ o schermo totale) in caso di pelli molto chiare e capelli rossi o biondi (fototipo 1);
  • a una protezione alta/molto alta (tra 50+ e 30) con pelle chiara e cappelli castano o biondi (fototipo 2);
  • si può anche optare per una protezione media con SPF tra 25 e 15 in caso di capelli biondo scuro e/o pelle sensibile (fototipo 3) o con capelli castani e pelle moderatamente sensibile (fototipo 4);
  • fino a un SPF anche basso, tra 10 e 6, indicato con capelli scuri e carnagione olivastra (fototipo 5) o capelli scurissimi e pelle scura (fototipo 6).


Un ulteriore consiglio è quello di controllare, al momento dell’acquisto, l’efficacia del solare sia contro i raggi UVB sia contro i raggi UVA. La caratteristica deve essere chiaramente indicata sulla confezione.

Lascia un commento

Gli indirizzi E-Mail non saranno pubblicati. I campi richiesti sono contrassegnati con *

Categorie del blog