Blog
media

Quali frutti portare a tavola per dimagrire?

06/09/2021

Quali frutti portare a tavola per dimagrire?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che un consumo regolare di frutta e verdura da parte dell’essere umano, ridurrebbe molto l’incisività delle malattie cardiovascolari su scala mondiale. In base alle ricerche, con 600 grammi di frutta e verdura al giorno, si scongiurerebbe il manifestarsi di gran parte delle malattie coronariche e l’11 per cento degli ictus.

Ma è vero che aiuta a dimagrire? E quali frutti sono più indicati per ridurre il proprio peso?

Quale frutta aiuta a dimagrire?

Viene spesso affermato che la frutta e la verdura non contengono molto calorie. Questo è vero solo in parte: una dieta che è basata su questi alimenti sicureamente può aiutare a stare in buona salute e a perdere qualche chilo di troppo, ma non si può mangiare frutta a volontà.

Molta frutta contiene calorie e zuccheri semplici: glucosio, saccarosio e fruttosio. Quindi, mangiarne troppa non è la soluzione per dimagrire, soprattutto se parliamo di banane, fichi, uva, cachi e mandarini, molto zuccherini.

Vediamo insieme quali frutti sono più indicati.

Pompelmo

Ha un basso contenuto calorico e ha molta acqua che stimola il senso di sazietà. È ricco di fibre e di vitamina C oltre che di sali minerali tra i quali potassio, fosforo, calcio e ferro.

Esplica proprietà depurative e diuretiche e assunto a digiuno aiuta a disintossicare il corpo, stimolando la funzione epatica.

Mela

La mela ha un elevato contenuto di fibre che aiuta a raggiungere prima la sazietà. È povera di sodio, calorie e grassi ma è ricca di nutrienti essenziali che stimolano il metabolismo favorendo lo smaltimento dei grassi.

Avocado

È un po’ più calorico dei sue precedenti, ma è efficace per accelerare il metabolismo ed equilibrare i livelli di glucosio e insulina nel sangue. Corrobora i processi digestivi e, grazie alle fibre rallenta la decomposizione dei carboidrati, mentre la vitamina K mantiene sotto controllo il metabolismo degli zuccheri.

Mirtilli

Sono tra gli antiossidanti naturali più potenti, grazie alla presenza di vitamina A, C ed E e di antocianine. Corroborano i processi deputati alla rimozione delle tossine, migliorando la circolazione sanguigna e aumentano il colesterolo buono nel sangue.

Arancia

È caratterizzata da un basso contenuto calorico ed esplica un'azione diuretica e depurativa, accelera il metabolismo e stimola il consumo energetico.

Melone e Anguria

Il melone è ricco di acqua e fibre e sostiene il corpo nell’eliminazione delle tossine, mentre l’anguria è, tra la frutta, quella che contiene meno zuccheri ma molta vitamina B6 e magnesio, utile per rifornire di energia le cellule.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.


Lascia un commento

Gli indirizzi E-Mail non saranno pubblicati. I campi richiesti sono contrassegnati con *

Categorie del blog